Guardare con tatto
Ancona, Museo Tattile Statale Omero
18 gennaio - 24 febbraio 2103

La mostra nasce dalla riflessione sullo spazio pentagonale della Mole Vanvitelliana nella quale si è trasferito il Museo Tattile Statale Omero.

Omero_01

Nell’allestimento alla struttura rigida/geometrica del pentagono si inserisce l’esperienza tattile fatta con le cinque dita della mano che possono percorrere in tutte le direzioni le sculture esposte. Le opere, distribuite a coppie sugli spigoli del pentagono, provengono dalla collezione di arte contemporanea del Premio Salvi conservata presso Sassoferrato: Giuseppe Uncini, Edgardo Mannucci, Giancarlo Minen, Loreno Sguanci, Paolo Pompei, Umberto Peschi, Elio Cerbella, Marco Bettocchi, Valeriano Trubbiani, Giuliano Giuliani.

Omero_06-07

Lo sguardo può percorrere la forma, con il contatto si percepiscono altre qualità dell’oggetto: ruvido o liscio, freddo o caldo, compatto o traforato, vibrante o sordo, spigoloso o tondeggiante sulla base dei diversi materiali usati dagli artisti come legno, metallo, pietra, ceramica. C’è uno sguardo che percorre l’oggetto, che ne percepisce le vibrazioni di luce e calore, che misura il suo rapporto con lo spazio, che lo accarezza: lo sguardo tattile ci ri-vela l’oggetto, lo rivela due volte, perché la conoscenza è nella totalità e non nella separazione.

Omero_02-03

Al centro del pentagono una videoinstallazione di Silvia Luciani, Guido Ballatori e Davide Luciani che esalta il carattere tattile.

Omero_04-05

Mostra organizzata da

Museo Tattile Statale Omero e mjras

Curatela Silvia Cuppini

See more