Picasso in Metamorfosi
Urbino, Sale del Castellare di Palazzo Ducale
18 settembre - 31 ottobre 2010

Ancor oggi, nel mar dell’Eubea, un piccolo scoglio sporge sopra i gorghi profondi ed ha il profilo di una forma umana. I marinai, quasi fosse sensibile, hanno scrupolo a porvi sopra il piede.

Metamorfosi, IX, 226-228

Metamorfosi_01

Le Metamorfosi di Ovidio sono la raccolta in forma poetica dei miti greci che raccontano il cambiamento da una forma ad un’altra.

I miti, prima della scrittura, erano trasmessi oralmente con il risultato che sulla base di una struttura fissa gli elementi narrativi si combinavano di volta in volta diversamente, cambiavano.

Da questa considerazione è scaturito il nostro intervento.

Metamorfosi_02

Per l’allestimento abbiamo fatto ricorso al caleidoscopio, oggetto all’interno del quale gli stessi elementi formano immagini sempre diverse, così da far vivere al visitatore l’esperienza della metamorfosi.

I fogli incisi da Picasso sono esposti sull’esterno del prisma / caleidoscopio.

Durante il periodo della mostra come attività integrativa abbiamo organizzato e tenuto delle letture di episodi del poema di Ovidio, sia nello studio mjras che nella sede espositiva.

Metamorfosi_03

Sulla grande piazza ad ali del Palazzo Ducale, la lettera rossa tratta dal frontespizio delle Metamorfosi, è freccia per l’ingresso alla mostra ed elemento ricorrente per le bacheche che contengono varie edizioni dell’opera di Ovidio.

Metamorfosi_05

Mostra organizzata da

Comune di Urbino

Curatela Roberto Budassi, Silvia Cuppini

Allestimento Falegnameria Pierotti

See more